Il BodyBuilding…. l’arte dell’illusione….!

E’ da tempo che volevo scrivere qualcosa in merito a tale aspetto… bene oggi che ho il giusto tempo proverò a “dire la mia”….

Parto da lontano…. ma sempre di illusione si tratta….

Il culturismo, scusate ma amo chiamarlo così… (forse perchè non reputo “bello” la scia che questo sport ha preso negli ultimi anni) è una disciplina particolare…

L’illusione…. la si nota specialmente alle gare… quando tutti gli atleti sono in tuta….

Chi da vestito può sembrare l’atleta di riferimento, con il costume da gara può sembrare l’ultimo…. magari perchè assente di tiraggio, di durezza e densità muscolare.

Quindi perchè l’illusione….

Perchè un atleta più piccolo ma maggiormente in condizione sembra più grosso di un atleta che realmente pesa decine di kg in più….

ecco il perchè gli atleti andrebbero confrontati alla TOP CONDITION… cosa impossibile ovviamente… ma anche questo è il bello di questo “sport”….

Illusione… parola che “rimbomba”….

ecco dove volevo arrivare…..

Ormai, da anni, assisto a una continua “manipolazione mentale” ( o presa per i fondelli…), verso atleti “più o meno” giovani….

Ragazzi che apprestano al “miglior coach” in circolazione… credendo di saltare tappe troppo importanti nella crescita, sia mentale sia fisica….

Qualsiasi preparatore( IO IN PRIMIS) non si può sostituire a ore ed ore di sudore sui bilancieri…..

Il pane signori è questo: squat pesanti, stacchi pesanti, panche pesanti ecc….

Ragazzi giovani che si buttano in questo sport, abbandonano la socialità, credendosi BodyBuilder prima del dovuto per poi non riuscire a fare 150 kg di squat libero…. è PARADOSSALE vedere ciò….

Ricordo di aver letto ultimamente un FLEX del 2004 che narrava la giovane vita agonistica di Jay Cutler…. (e per colui che legge, mi scuso se si potrebbe impermalosire) … ricordo che Cutler alla “tenera” età di 17 anni squattava con oltre 300 kg sul “groppone”….

Parliamo di Coleman, di JJ, parliamo di Warren?…..

Tutti i Pro e tutti i culturisti “grossi” si allenano con carichi pesanti…. o perlomeno hanno un tale background.

Inutile, riempire di sangue il muscolo, lavorare di sarcoplasma quando fai le serie con malapena 100 kg di panca…. ed evitiamo di parlare di “altro”….

Perchè la genetica per questa “disciplina” si trova nel DNA, non altrove….

Ho visto gente mangiare letteralmente la “merda” ogni giorno della sua vita, alzare la maglia ed essere squartato… ho visto gente impazzire sulla bilancia contanto i “chicchi di riso”… e ottenere poco o nulla….

come mai…? GENETICA.

Quindi… ragazzi…. il miglior preparatore in circolazione serve per portarVI alla vostra condizione top…. sicuramente….

Ma prima….. di apprezzare il suo lavoro…. dovete saper allenarVi…dovete saperVi esprimere come si deve… e questo che dico vale in qualsiasi sport….

Soltanto nel culturismo, tutto assume un aspetto più “mistico”….

Non esistendo una “unità di misura che quantifica” la bontà di ciò che stai facendo…. tutto è più semplice…

I mesi passano; e un atleta da “hp” passa a massimo, un altro da “hp” rimane “hp”….

mmmmmm sarà che il preparatore sbaglia tutto… o forse manca qualcosa nel DNA?

Per tutti è scomodo dire…

“Caro, il culturismo non fa per te, non ci sei “pipato” come si dice in Toscana”…..

é brutto da dire… a chi “sogna in grande” è vero…. ma almeno è onesto e leale ed eviterebbe tante brutte cose che purtroppo danneggiano tremendamente questa disciplina.

Mi sono allontanato dal culturismo perchè non mi piace “stare in passerella”…. Preferisco i boschi umidi che essere “giudicato” da persone in giacca e cravatta…

Mi piace sudare, “ruggire” sotto i pesi ed essere misurato oggettivamente per ciò che sono in grado di fare o non fare.

Ragazzi… valutate ed aprire gli occhi…..e sopratutto non fatevi male!

Just two my Cents.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. alekosoul ha detto:

    Opinione assolutamente condivisibile su un aspetto fondamentale del rapporto fra etica ed estetica del culturismo, pratica che, almeno in origine, era espressione delle capacità del corpo umano, della ricerca dei propri limiti funzionali… Dopodichè il fattore estetico ha preso il sopravvento, in questo contesto come in molti altri della nostra società, confondendo molto lo scenario in cui ci si muove… Perciò, a conti fatti, non posso che associarmi alla tua brillante frase “preferisco i boschi umidi che essere giudicato da persone in giacca e cravatta”. Have a nice day!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...